La maniera particolarmente accreditata verso la data del nave e la “ dendrocronologia”

Print This Post Print This Post

Sinon tratta di laboratori selezionati tra quelli accreditati a atteggiamento globale appresso la stringa riportata dalla periodico Radiocarbon ( completare la datazione ottenuta dall’esame al 14C, come e riferita al celibe legno adesso codesto, anche a estremizzare l’analisi, durante l’aggiunta del competenza di anni corrispondenti al distanza del strappo radiale lontano sagace al energia, e ceto sobrio il interesse insignificante di crescita ricorrenza a pianta, espresso sopra cm/classe, anche applicato al diversita di mazza lontano. Soggetto concesso e status indi raffrontato con esso acquistato dalle misurazioni sull’albero di olivo coltivato nel Getsemani nel 1964, durante occasioni della colloquio di distilla Religiosita Papa Paolo VI. Dalla opportunita delle paio opportunita (quella del carro “presente” anche quella del bastone “mancante”) si e giunti appela tempo della pezzo “epigea” dei tre ulivi centenari.

I risultati ottenuti dai coppia laboratori sono imprescindibile analoghi. Le differenze tra le date si aggirano intorno a 20 anni. L’ tragitto di rapporto ogni delle datazioni e di ± 45 anni, ad esempio corrisponde per un minuto somma di 90 anni, ricco ciononostante che tipo di non influisce durante maniera essenziale sui nostri obiettivi. Per le tre piante, alle quali e condizione realizzabile esercitare questa moderna metodo, la data risulta avere luogo la estraneo: Pianta n° 1 ( 1.

Accertamento governo fitosanitario

Da campioni di rametti di epoca e rilievo diversa, prelevati dagli otto olivi, sono stati ottenuti 3 g di insieme floematico sui quali sono state condotte le indagini fitovirologiche. Verso lo ricerca sono state utilizzate coppia tecniche diagnostiche di temperamento biomolecolare: (a) l’amplificazione genica (RT-PCR), virus-specifica, che razza di ha lo perche di rilevare, nelle piante testate, l’eventuale intervento dei 9 singoli agenti virali ancora di frequente segnalati nell’olivo; (b) l’analisi della doppia legame dell’acido ribonucleico (ds- RNA), sistema diagnostico di inclinazione aspecifico che tipo di rivela la partecipazione di doppie eliche di aspro ribonucleico (RNA), come sono rivelatrici di infezioni virali con fatto.I controllo hanno evidenziato ad esempio nessuna delle 8 piante saggiate evo infetta da perlomeno qualcuno dei 9 virusricercati.. Addirittura la avantagea esame, relativa al ds-RNA, per fondare nell’eventualita che le piante fossero infette da altri5 malattia o agenti virali non e segnalati sopra olivo,ha celebre per qualsivoglia i campioni l’assenza di infezioni virali con avvenimento.. Da questi risultati si evince che a gli 8 olivi esiste una situazione fitovirologica di “ rango ” a cui ancora non esistono cause ad esempio possano uccidere la se longevita o delineare le piante escluso produttiveo oltre a suscettibili ad altre alterazioni biotiche edabiotiche.La esame delle condizioni sanitarie delle piante e stata completata in esami microbiologici anche molecolari verso materiale vegetativo (capelli di periodo diversa,fogliame ancora radici) verso analizzare la presenza di batteri, funghi ed nematodi, agenti dannosi allo sviluppo vegetativo e florido degli olivi.I risultati di sartoria hanno denominazione che con nessuna delle otto piante , il lussurioso epigeo (chioma efoglie) presenta sindrome riconducibili ad infezioniattive da porzione di « Pseudomonas savastanoi pv.savastanoi», custodia della Scabbia dell’olivo. Sullefoglie delle piante indicate sopra planimetria mediante i numeri 1, 4 anche 6 e stata rilevata la notifica di« fumaggine », causata da ondule fatta funginesaprofite di nuovo ubiquitarie. In conclusione le esame condotte sucampioni di radici non hanno evidenziato alterazioni causate dalla presenza di « nematodi ». E l’estrazione delle forme masserizia, contatto il maniera dei setacci, non ha segnavento al rinvenimento di nematodi delle fatta Meloidogyne javanica, M. questione , Pratylencus vulnus (nematodi endogenidell’Olivo) e/ovvero Xiphinema diversicaudatum . Totalmente gli esami permettono di affermareche gli 8 olivi non presentano fenomeni fitopatologici conclamati sopra rischi per la redenzione stessa delle piante.

Advertisements